28 Feb 2020

The experiment

Firenze / Teatro Niccolini

Nel 1971 lo psicologo statunitense Philip Zimbardo propone un esperimento sociale, l’esperimento carcerario di Stanford: un gioco di ruolo dove i volontari vengono differenziati tra guardie e carcerati. Il gioco però prende il sopravvento sulla realtà e l’esperimento viene presto bloccato dalle autorità. Mario Giordano ne scrive un romanzo, Black Box, mettendo in luce l’aspetto più nero di questo pericoloso “gioco del controllo”. I Nuovi vogliono riproporre questi fatti e la loro ricostruzione letteraria grazie a un esperimento teatrale con il pubblico, che diventa primo protagonista e conduttore della serata.

Approfondimento

21 Feb 2020 - 23 Feb 2020

MOLECOLE D’AUTORE IN CERCA DI MEMORIA

Firenze / Teatro Niccolini

Note di regia

Il Teatro, come la Chimica, è un luogo di trasformazione. Un testo teatrale attraverso la sua rappresentazione, diventa un’esperienza condivisa tra palcoscenico e platea, tra attori e spettatori, tra persone che insieme trasformano la scrittura. Come la Chimica, regno del trasformare. L’incontro, la condivisione, la fusione, la reazione, danno insomma origine in entrambi ad una forma nuova, costituita dai componenti di partenza, ma divenuti diversi dalla parola o dall’atomo originari.

Questo dramma scientifico-civile del professor Luigi Dei, tra parole e ‘molecole’, recupera un racconto di Primo Levi, Cerio, e lo trasforma attraverso la scrittura teatrale in un viaggio a memoria dei campi di sterminio.

Paolo Valerio

Approfondimento

19 Feb 2020 - 23 Feb 2020

LA COMMEDIA DELLA VANITÀ

Firenze / Teatro della Pergola

Claudio Longhi porta in scena Elias Canetti: quasi trenta attori coinvolti per proporre al pubblico italiano il grande autore premio Nobel attraverso La commedia della vanità una delle sue opere meno conosciute e più attuali. Longhi restituisce al pubblico tutta l’urgenza e la profondità, ma anche il divertimento, del testo di Canetti, che descrive un mondo distopico nel quale sono banditi tutti gli specchi e i produttori degli stessi sono messi a morte. Ma a venir distrutta non è l’autocelebrazione, è l’idea stessa di identità. Sullo sfondo l’incubo di una dittatura nascente acclamata a gran voce dalla massa.

Approfondimento

30 Gen 2020 - 15 Feb 2020

I gialli di Poe

Firenze / Teatro della Pergola

14/16 NOVEMBRE – 12/14 DICEMBRE 2019
 30 GENNAIO / 1 FEBBRAIO – 13/15 FEBBRAIO 2020 

Nella parte più nascosta e notturna della Pergola rivivono le ossessioni, i tormenti e gli incubi dell’animo umano. Mezzanotte a teatro con Edgar Allan Poe – I gialli di Poe  è il nuovo spettacolo itinerante proposto con la Compagnia delle Seggiole nelle ‘segrete’ che creano la bellezza sulla scena del massimo teatro fiorentino.

Guida del percorso I gialli di Poe e tutti i pensieri che stanno tra il sonno e la veglia, tra la vita e la morte, tra la realtà e la fantasia. Un racconto da brivido del principe della letteratura dell’orrore e del giallo poliziesco che indagano le pieghe più nascoste e gli incubi dell’uomo, tematiche poi affrontate dall’indagine psicologica moderna. Un viaggio affascinante nei meandri del teatro e del mistero.

L’accesso può essere difficoltoso per i non deambulanti

Approfondimento

24 Gen 2020 - 14 Feb 2020

1984

Firenze / Teatro Niccolini

24 gennaio

Prima puntata

7 febbraio

Seconda puntata

14 febbraio

Terza puntata

In 1984 Orwell profetizza un futuro distopico dove l’intera società è spogliata di ogni libertà individuale e meticolosamente controllata dall’imponente figura del Grande Fratello. Considerati i temi fondanti del testo (perdita dell’individualità, falsificazione della memoria storica, regressione e corruzione del linguaggio) crediamo che questo romanzo possa essere specchio critico di fenomeni sociali e mediatici che viviamo tutt’oggi: chi o cosa sono i “Grandi Fratello” nelle nostre vite? Nell’era di Facebook e Instagram quanto siamo convinti di avere sotto controllo gli altri e quanto in realtà siamo controllati e controllabili? Con 1984, romanzo del passato che narra del futuro, crediamo di poter raccontare il presente.

Approfondimento

10 Gen 2020 - 19 Gen 2020

RE LEAR

Firenze / Teatro della Pergola

PRIMA NAZIONALE

Glauco Mauri affronta per la terza volta Re Lear, la più titanica delle tragedie di Shakespeare: il primo allestimento nel 1984 e il secondo nel 1999, sue le due regie per un totale di 500 repliche.
Oggi, diretto da Andrea Baracco, debutta in prima nazionale alla Pergola.
Roberto Sturno è il conte di Gloucester, al suo fianco anche nelle due passate edizioni nel ruolo del Matto.

Approfondimento

7 Gen 2020 - 12 Gen 2020

L’INFINITO TRA PARENTESI

Firenze / Teatro Niccolini

Dirac Oppenheimer e la poesia, Star Trek e il teletrasporto quantistico, Carl Barks – il papà di Paperino – scienziato inconsapevole, Maxwell, Lucrezio e la teoria cinetica dei fluidi…
Wislawa Szymborwska, in una poesia, si chiede se “…c’è dunque un mondo / di cui reggo le sorti indipendenti? / Un tempo che lego con catene di segni?…”
Gli estremi della cultura umanistica e di quella scientifica si intrecciano in questo affascinante testo che parte dall’omonimo libro di Marco Malvaldi e attraverso vicende apparentemente quotidiane ci sfida a entrare nel complesso rapporto tra letteratura / poesia e scienza.

Approfondimento

4 Gen 2020 - 1 Feb 2020

VIAGGIO NEL COCOMERO

Firenze / Teatro Niccolini

4 gennaio*25 gennaio 1 febbraio 2020

Viaggio nel Cocomero condotto da iNuovi è un percorso guidato dalla Compagnia di giovani diplomati della Scuola per Attori ‘Orazio Costa’ e di altre scuole nazionali italiane, che ci portano a scoprire un luogo nato per raccontare storie: il Teatro Niccolini di Firenze, uno dei teatri più antichi in assoluto. È qui, nel palazzo della storica Via del Cocomero, che a partire dal Seicento l’Accademia degli Infuocati cominciò ad allestire spettacoli. Oggi ammiriamo un piccolo gioiello architettonico, rinnovato da un recente restauro, in cui c’è ancora tutto il fascino di una sala teatrale che ha attraversato i secoli. Una sala che è pronta a raccontarsi attraverso le storie che l’hanno animata, i personaggi che hanno fatto sentire la propria voce, i segreti di un edificio unico.

* in inglese

Approfondimento

1 Gen 2020 - 5 Gen 2020

L’ACQUA CHETA

Firenze / Teatro Niccolini

L’acqua cheta è da ritenersi il capolavoro di Augusto Novelli, senza dubbio la commedia più conosciuta e più rappresentata nei teatri di tutta l’Italia del vernacolo fiorentino. Fu messa in scena per la prima volta al Teatro Alfieri di Firenze nel gennaio del 1908 e fu replicata per ventisei sere consecutive, dando il via alla rinascita del teatro dialettale fiorentino che fino ad allora era rimasto come fuoco sotto la cenere.

Approfondimento

1 Gen 2020 - 12 Feb 2020

I GIGANTI DELLA MONTAGNA

Firenze / Teatro della Pergola

TOURNÉE 2019/2020

Firenze Teatro della Pergola 24/10 – 3/11/2019
Viterbo Teatro dell’Unione 9 – 10/11/2019
Torino Teatro Carignano 13/11 – 1/12/2019
Palermo Teatro Biondo 6 – 15/12/2019
Rieti Teatro Flavio Vespasiano 21 – 22/12/2019
Bologna Teatro Arena del Sole 9 – 12/1/2020
Napoli Teatro Mercadante 15 – 26/1/2020
Messina Teatro Vittorio Emanuele 1 – 5/2/2020
Catania Teatro Massimo Bellini 8 – 12/2/2020

Gabriele Lavia, dopo i Sei personaggi in cerca d’autore e L’uomo dal fiore in bocca… e non solo, chiude la sua personale trilogia pirandelliana con I giganti della montagna, l’ultimo dei miti, testamento artistico di Luigi Pirandello, punto più alto e sintesi della sua poetica. Una compagnia di teatranti guidata dalla contessa Ilse arriva alla villa detta La Scalogna dove vive uno “strano” mago che dà loro rifugio. Alla fine del II atto scrive le ultime cinque parole della sua vita e di tutto il Teatro delle maschere nude: “Io ho paura, ho paura…”.

Approfondimento

1 Gen 2020 - 5 Gen 2020

DITEGLI SEMPRE DI SÌ

Firenze / Teatro della Pergola

Quando: 27/12/2019 - 20:45–23:15

Ditegli sempre di sì è una commedia in bilico tra la pochade e un vago pirandellismo, un congegno bizzarro in cui Eduardo De Filippo si applica a variare il tema della normalità e della follia, consegnando al personaggio di Michele Murri,

Approfondimento

SVEGLIAMI

Pontedera / Teatro Era

Svegliami, in prima nazionale al Teatro Era, scritto da Michele Santeramo e diretto da Roberto Bacci, è una riflessione su un mestiere prezioso, il teatro, che ci offre l’occasione di sembrare vivi, e poi di provare ad esserlo davvero.
Una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Approfondimento

THE DEEP BLUE SEA

Pontedera / Teatro Era

Quando: 29/02/2020 - 21:00–01/03/2020 - 19:30

The Deep Blue Sea è una straordinaria storia d’amore e di passione; una riflessione su cosa un uomo o una donna sono capaci di fare per inseguire l’oggetto del loro amore. È una pièce sulle infatuazioni e gli innamoramenti che

Approfondimento

10 Gen 2020 - 12 Gen 2020

IL QUARTIERE

Scandicci / Teatro Studio Mila Pieralli

Le pagine del romanzo Il Quartiere conservano le tensioni che nutrono una stagione della vita e un’epoca della nostra storia. Ma se le epoche cambiano e si trasformano, le stagioni si ripetono sempre uguali attraverso le generazioni, con speranze, dolori e conflitti che riconosciamo comuni nelle storie di ognuno di noi. I ragazzi protagonisti di questo racconto sono le ‘creature comuni’ di un quartiere di Firenze che crescono negli anni che dividono le due grandi guerre; oggi quel Quartiere non esiste più. Ed è forse questa la nota più vivace: quell’isolato di case strette e connesse tra loro, come le vite che lo animavano, ha cambiato faccia, e così noi, solo pochi decenni dopo ci riconosciamo diversi. Il Quartiere diventa non più un luogo fiorentino ma un luogo dell’anima, un confine mentale.

Valerio, Maria, Giorgio, Marisa, Olga, Luciana, Carlo, Gino sono ragazzi con i nostri stessi corpi e sentimenti, storditi come noi dalle ansie per il futuro, ma che esplorano dalle finestre e dalle strade del loro microcosmo i turbamenti di ogni generazione. Il Quartiere è il mondo, dove “anche l’aria e il sole sono cose da conquistare dietro le barricate” e solo riconoscendosi uniti si ritrova la speranza di riuscirci.

Dopo Le ragazze di Sanfrediano, iNuovi tornano a far vivere le nitide e poetiche parole di un romanzo di Vasco Pratolini, che si rivela ancora essere affascinante materia teatrale capace di raccontare un Novecento che è favola e realtà dei nostri tempi.

Approfondimento