Accesso civico “generalizzato” concernente dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria

Chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalla Fondazione Teatro della Toscana a norma dell’art. 5 del D. Lgs. 33/2013, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti ai sensi dell’art. 5-bis del D.Lgs. 33/2013.

La richiesta di accesso civico non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente, non deve essere motivata, e’ gratuita e va presentata al RPCT, ai sensi del comma 3, articolo 5 del D.Lgs n. 33/2013, che si pronuncia sulla stessa.

La Fondazione Teatro della Toscana, entro trenta giorni, trasmette il documento, l’informazione o il dato richiesto al richiedente, secondo la procedura che segue. Sono fatti salvi i casi di diniego motivato da eventuale opposizione dei controinteressati a norma dell’art. 5, commi 5, 6 e 7 D.Lgs. 33/13.

Il RPCT, dopo aver ricevuto la richiesta, la trasmette al Responsabile per materia e ne informa il richiedente.

Il Responsabile per materia, entro 20 giorni, provvede alla trasmissione del documento, dell’informazione o del dato richiesto al RPCT.

Il RPCT, una volta avuta comunicazione da parte del Responsabile per materia, trasmette entro 30 giorni dalla richiesta, il documento, l’informazione o il dato richiesto al richiedente.

Nel caso in cui il RPCT non trasmetta entro 30 giorni dalla richiesta il documento, l’informazione o il dato richiesto, il richiedente può ricorrere al soggetto titolare del potere sostitutivo il quale, dopo aver verificato la sussistenza della legittimazione soggettiva del richiedente, tempestivamente e comunque non oltre il termine di 15 giorni, provvede a trasmettere il documento, l’informazione o il dato richiesto al richiedente.

Ai sensi dell’art. 11bis della L.R. 40/2009, che individua i soggetti responsabili della correttezza e della celerità del procedimento e dell’esercizio dei poteri sostitutivi, il potere sostitutivo è esercitato dal Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza della Fondazione Teatro della Toscana, il quale può essere contattato ai seguenti recapiti:

Indirizzo e-mail: c.calabretta@teatrodellatoscana.it

PEC: teatrodellatoscana@legalmail.it

Telefono: 055 2264341

La tutela del diritto di accesso civico è disciplinata dalle disposizioni di cui all’art. 5 del D.Lgs. 33/2013 e dalla procedura adottata dalla Fondazione Teatro della Toscana per garantirne l’attuazione.

Il RPCT della Fondazione Teatro della Toscana può essere contattato ai seguenti recapiti:

Indirizzo e-mail: c.calabretta@teatrodellatoscana.it

PEC: teatrodellatoscana@legalmail.it

Telefono: 055 2264341

La tutela del diritto di accesso civico è disciplinata dalle disposizioni di cui all’art. 5 del D.lgs. 33/2013 e dalla procedura adottata dalla Fondazione Teatro della Toscana per garantirne l’attuazione.

La richiesta di accesso civico può essere altresì presentata:

tramite servizio postale ordinario presso la sede di Via della Pergola 18 (FI)

oppure direttamente presso la Direzione della Fondazione Teatro della Toscana –  direzione@teatrodellatoscana.it

 Data di pubblicazione: 14 Ottobre 2022