ART BONUS

Grazie alle importanti novità introdotte da un’apposita legge, è più semplice e vantaggioso per tutti dare il proprio contributo al sostegno della cultura. L’Art bonus consente infatti la detrazione dalle imposte fino al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano.

Finalità

L’erogazione liberale rientra nelle misure urgenti per la tutela e lo sviluppo del patrimonio culturale italiano contenute nel D.L. n. 83/2014 (e successive modificazioni e integrazioni) che all’art. 1 istituisce per il 2015 e il 2016 il cosiddetto Art Bonus, ovvero il credito d’imposta per le erogazioni liberali vincolate a specifiche finalità:

  • interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici,
  • sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica, delle fondazioni lirico-sinfoniche e dei teatri di tradizione,
  • realizzazione di nuove strutture, restauro e potenziamento di quelle esistenti di enti o istituzioni pubbliche che svolgono esclusivamente attività nello spettacolo

Il credito è riconosciuto anche alle donazioni a favore dei concessionari e affidatari di beni culturali pubblici per la realizzazione di interventi di manutenzione, protezione e restauro.


Agevolazioni fiscali

Per questi versamenti compete un credito d’imposta pari al 65% delle erogazioni liberali effettuate usufruibile in tre quote annuali di pari importo.


Qui l’intervento aperto dalla Fondazione Teatro della Toscana:

Teatro della Pergola

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook