CORSO SULL’EMOZIONE, IL PENSIERO E IL CORPO

Per persone di età superiore a 30 anni

Il Centro di Avviamento all’Espressione della Fondazione Teatro della Toscana propone un nuovo corso sul tema del rapporto tra mimica e neuroscienza.

Il corso si propone infatti di integrare, in via sperimentale, tecniche e strumenti derivati dai recenti contributi di ricerca delle neuroscienze al Metodo Mimico di Orazio Costa.

Il corso è dedicato a coloro che vogliono acquisire una maggiore conoscenza dei propri modi di porsi nelle relazioni con gli altri, attraverso l’osservazione di come la comunicazione implicita data dall’assetto corporeo tenda a condizionare anche l’andamento delle interazioni tra le persone.

Iscrizioni
Fino al 27 gennaio 2017

Informazioni
formazione@teatrodellatoscana.it

Scopri di più

Pubblicato in Senza categoria

APERTA LA VENDITA DI TEATRO DEL PORTO

Si comunica che è aperta la vendita per le nuove date dello spettacolo di Massimo Ranieri Teatro del porto, in scena al Teatro della Pergola dal 23 al 28 maggio 2017.

Si ricorda agli abbonati a turno fisso che hanno compilato il modulo dichiarando di voler assistere allo spettacolo nel mese di maggio, agli abbonati sceglipergola e ai possessori di biglietto, che è stato mantenuto il loro posto sulle nuove date corrispondenti e che non devono fare altro che presentarsi la sera dello spettacolo con il vecchio tagliando.

Chi possiede i tagliandi per le date del 5 e del 6 novembre (date fuori abbonamento) dovrà effettuare il cambio presso la biglietteria.

Pubblicato in Senza categoria

Esito conclusivo della selezione per l’attribuzione di n°5 borse di studio anno 2017

La Commissione di Valutazione, visto l’esito delle due fasi di selezione, preso atto dei risultati conseguiti con il colloquio individuale sostenuto dai singoli candidati, comunica i risultati conseguiti:

1) BORSA DI STUDIO PER ATTIVITA’ DI RICERCA SUGLI SPETTACOLI ANDATI IN SCENA AL TEATRO DELLA PERGOLA DAL 1942 AD OGGI.

CANDIDATI VINCITORI:

  • ALICE PIERONI
  • IRENE ZOPPI

 

2) BORSA DI STUDIO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA BIBLIOGRAFIA SULLA STORIA DEL TEATRO DELLA PERGOLA DI FIRENZE DALLE ORIGINI AI GIORNI NOSTRI.

CANDIDATO VINCITORE:

  • MARIA ALBERTI

 

3) BORSA DI STUDIO PER LA RICERCA SULLE TECNICHE SARTORIALI TRADIZIONALI ITALIANE.

CANDIDATI VINCITORI:

  • NADIA PISTORELLO
  • BENEDETTA CONTI

 

I candidati vincitori saranno contattati individualmente dall’amministrazione del Teatro della Toscana.

Pubblicato in Senza categoria

30 Set 2016 - 18 Mar 2017

L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA

In Tournée

…e non solo

Gabriele Lavia porta in scena L’uomo dal fiore in bocca …e non solo di Luigi Pirandello.
Una produzione Fondazione Teatro della Toscana e Teatro Stabile di Genova.

Dopo Sei personaggi in cerca d’autore, passando per Vita di Galileo di Brecht, Lavia torna al drammaturgo agrigentino che più di ogni altro ha segnato la cultura, e di conseguenza il teatro, del nostro tempo, arricchendo il monologo originale con altre novelle che affrontano il tema della donna e della morte. Ecco spiegato quel …e non solo usato come sottotitolo.

Approfondimento

13 Gen 2017 - 12 Feb 2017

LA BOTTEGA DEL CAFFÈ

In Tournée

Firenze, Napoli, Venezia e il suo Carnevale. Su questa direttrice di ricerca artistica Maurizio Scaparro costruisce La bottega del caffè con Pino Micol e Vittorio Viviani, il suo ultimo lavoro su Carlo Goldoni. Datata 1750, La bottega del caffè, commedia dei sentimenti e dell’agire degli esseri umani, è scritta in lingua toscana: Goldoni all’epoca desidera la massima diffusione delle sue opere e il veneziano, e di lì a poco Venezia, gli iniziano a star stretti.

Scaparro segue rigorosamente i canoni goldoniani di una commedia dei sentimenti e dell’agire degli esseri umani, in un perfetto equilibrio fra la parola e l’azione scenica, impreziosito dalle musiche originali del premio Oscar Nicola Piovani, le scene e i costumi di Lorenzo Cutùli, vincitore dell’International Opera Awards 2014 per la scenografia.

Approfondimento

25 Gen 2017 - 29 Gen 2017

IL DESERTO DEI TARTARI

Firenze / Teatro Niccolini

Nel 2015 Andrea Macaluso curò alla Pergola la lettura integrale de Il Deserto dei Tartari. Paolo Valerio incontra ora il romanzo di Buzzati in un adattamento che sceglie di identificare ogni personaggio con il protagonista seguendone non solo l’invecchiamento, ma anche le emozioni che con il passare del tempo si modificano in lui come in ognuno di noi: dalla partenza fiduciosa, all’attesa, alle delusioni, al sorriso del finale.

Tutti gli attori aspettano e affrontano i loro Tartari, e tutti gli spettatori sono Drogo.

Una produzione Teatro Stabile del Veneto.

Approfondimento

26 Gen 2017

PROF. SERGIO GIVONE – LETTURA/COMMENTO IL FEDRO DI PLATONE

Firenze / Pergola - Il Saloncino

Il Fedro, scritto da Platone probabilmente nel 370 a.C., è un dialogo tra due personaggi, Socrate e Fedro. Il dialogo è composto da tre discorsi sul tema dell’amore che servono come metafora per la discussione del corretto uso della retorica. Esse comprendono discussioni sull’anima, la follia, l’ispirazione divina e l’arte.

Lettura/commento del Professor Sergio Givone.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria online

Approfondimento

27 Gen 2017 - 5 Feb 2017

IL BORGHESE GENTILUOMO

Firenze / Teatro della Pergola

Armando Pugliese dirige Emilio Solfrizzi ne Il borghese gentiluomo di Molière.

Il signor Jourdain, che sogna di diventare un gentiluomo, è il modello esemplare e imprescindibile del nuovo ricco, dell’arrampicatore sociale, dell’ambizioso che pretende di comprare, col denaro, quei meriti e quei titoli di cui è irrevocabilmente privo.

Una produzione ErretiTeatro30.

Approfondimento

27 Gen 2017 - 11 Mar 2017

QUADERNI

Firenze / Teatro della Pergola

Farsi raccontare delle storie è un rito antropologico che ancora oggi ci regala fughe in altre vite e in altri mondi. Ci aiuta a riflettere sulla nostra esistenza o semplicemente ci rilassa, facendoci abbandonare al suono delle parole.

Ogni sera il pubblico arriva, portandosi una tazza da casa, può degustare tè, cioccolato caldo e pasticcini, e ascoltare due o più racconti scelti e introdotti da Marco Vichi e letti da Lorenzo Degl’Innocenti.

Approfondimento

31 Gen 2017 - 9 Apr 2017

UNA CASA DI BAMBOLA

In Tournée

Andrée Ruth Shammah dirige per la prima volta Filippo Timi nel capolavoro di Henrik Ibsen Una casa di bambola. Da regista donna, Shammah indaga il crollo del ‘maschile’ contemporaneo, posando la sua attenzione non sulla donna che si ribella, ma sulla solitudine dei personaggi maschili, che vengono tutti interpretati dall’estro espressivo di Filippo Timi. Nel ruolo di Nora, Marina Rocco.

Approfondimento

31 Gen 2017 - 12 Feb 2017

CANTIERE OPERA

Firenze / Teatro Niccolini

Il melodramma italiano secondo Elio e Francesco Micheli

PRIMA NAZIONALE

Un viaggio alla scoperta dei capolavori di Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Nicola Campogrande, dei personaggi e delle storie che animano le loro opere, le storie d’amore e i tradimenti, le passioni e i gesti eroici, gli intrighi, le gelosie, i colpi di scena. La guida d’eccezione è Elio che insieme a Francesco Micheli, regista d’opera e direttore artistico della Fondazione Donizetti di Bergamo e dello Sferisterio di Macerata, da martedì 31 gennaio a domenica 12 febbraio allestisce in prima nazionale al Teatro Niccolini di Firenze il Cantiere Opera: 6 compositori, affrontati ciascuno 2 sere consecutive, per un totale di 12 ‘lezioni-spettacolo’ su testi dello stesso Micheli sul meraviglioso (e troppo spesso sconosciuto) mondo della lirica, inventata in Italia, proprio a Firenze, e ancora oggi la forma di spettacolo dal vivo più diffusa al mondo. Al pianoforte c’è Simone Soldati, i cantanti sono Vittoria De Amicis, Claudia Sasso, Elisa Maffi, Laura Macrì, Marika Franchino, Matteo Desole.

Approfondimento

2 Feb 2017 - 1 Apr 2017

I racconti del Terrore

Firenze / Teatro della Pergola

19/20/21 gennaio – 23/24/25 febbraio – 30/31 marzo – 1 aprile | I° serie
2/3/4 febbraio – 9/10/11 marzo | II° serie

Nella parte più nascosta e notturna della Pergola rivivono le ossessioni, i tormenti e gli incubi dell’animo umano. I racconti del terrore – mezzanotte a teatro con Edgar Allan Poe è il nuovo spettacolo itinerante proposto con la Compagnia delle Seggiole nelle ‘segrete’ che creano la bellezza sulla scena del massimo teatro fiorentino. Guida del percorso Poe e tutti i pensieri che stanno tra il sonno e la veglia, tra la vita e la morte, tra la realtà e la fantasia. Sei racconti da brivido del principe della letteratura dell’orrore e del giallo poliziesco che indagano le pieghe più nascoste e gli incubi dell’uomo, tematiche poi affrontate dall’indagine psicologica moderna. Un viaggio affascinante nei meandri del teatro e del mistero.

L’accesso può essere difficoltoso per i non deambulanti

L’accesso può essere difficoltoso per i non deambulanti

SOLD OUT

Le date fino a dicembre 2016 de I racconti del terrore sono sold out.

Approfondimento

4 Feb 2017 - 18 Mar 2017

SULLA SCIA DEI GIORNI

Firenze / Teatro della Pergola

Il limite rappresenta quel confine che la natura e gli uomini hanno di fronte e che l’umanità, da sempre, ha cercato di sfidare e oltrepassare. La scienza dei nostri giorni ci ha portato a negare ogni limite e a fare sentire l’uomo immortale: la nostra società ha dimenticato la finitezza umana, l’invecchiare, le perdite, il dolore, quei limiti che la vita impone a chi la vive. Oggi, in ogni campo, la scienza ci proietta verso il futuro, non tenendo conto dei limiti, tra cui la morte.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

Approfondimento

7 Feb 2017 - 12 Feb 2017

ROMEO E GIULIETTA

Firenze / Teatro della Pergola

L’amore e la tragicità dell’amore. Dell’amore Romeo e Giulietta celebra il mito in un modo tale da fare assumere all’opera la funzione di archetipo. Amore puro, rarefatto e senza condizioni.

Nella regia di Andrea Baracco, esponente di una nuova generazione di registi che si sta imponendo all’attenzione della critica e del pubblico, Lucia Lavia è Giulietta, Antonio Folletto è Romeo e Alessandro Preziosi interpreta la parte di Mercuzio.

Una produzione KHORA.teatro.

Approfondimento

12 Feb 2017 - 14 Mag 2017

IN SUA MOVENZA È FERMO

Firenze / Teatro della Pergola

La visita spettacolo al Teatro della Pergola continua a svelare storia, personaggi e segreti del più antico teatro all’italiana.
In sua movenza è fermo è l’inedita formula di visita spettacolo che dopo tanti anni di repliche continua ad affascinare gli spettatori confermando l’ormai tradizionale appuntamento una domenica al mese con la storia della Pergola. Oltre diecimila presenze per quasi 250 repliche sono i numeri che hanno fino ad oggi premiato un progetto che è diventato un modello per molti altri spazi museali e luoghi storici segnati dalla cifra stilistica della Compagnia delle Seggiole che li racconta e li attraversa insieme ai protagonisti che ne hanno tracciato la storia.

L’accesso può essere difficoltoso per i non deambulanti

Per ulteriori informazioni

Tel. 055.2264364

Approfondimento

14 Feb 2017 - 24 Feb 2017

SORELLE MATERASSI

Firenze / Teatro della Pergola

Un dramma familiare a tinte ironiche e dall’intrinseca assurdità.

Le Sorelle Materassi di Aldo Palazzeschi mostra come l’ingenuità caricaturale e la repressione delle passioni siano la causa della propria rovina.

Dirette da Geppy Gleijeses, Lucia Poli, Milena Vukotic, Marilù Prati sono le tre sorelle Materassi, tra pathos e ironia, grottesco e pietà, il gusto satirico del Pinocchio di Collodi e del Decameron di Boccaccio, che viene ripreso proprio per la sua carica narrativa, che celebra i valori terreni dell’Amore, del Caso, della Natura.

Una produzione Gitiesse Artisti Riuniti.

Approfondimento

14 Feb 2017 - 15 Feb 2017

D’ANNUNZIO SEGRETO

Firenze / Teatro Niccolini

Nel contrasto tra giorno e notte, euforia e malinconia, commedia e dramma, si svolge D’Annunzio Segreto, il nuovo spettacolo di Edoardo Sylos Labini sul Vate.

Tra amore e grande letteratura, gelosie e tradimenti, un excursus nella vita appassionata, nelle imprese e nei segreti di uno dei massimi poeti del Novecento.

Una produzione RG PRODUZIONI – KHORA.teatro, con il patrocinio del Vittoriale degli italiani.

Approfondimento

18 Feb 2017 - 12 Mar 2017

ELVIRA

Firenze / Teatro Niccolini

Elvira, da Elvire Jouvet 40 di Brigitte Jacques, è diretto e interpretato da Toni Servillo, e porta il pubblico all’interno di un teatro chiuso, quasi a spiare tra platea e proscenio, con un maestro e un’allieva davanti a un sipario tagliafuoco che non si alzerà mai, un particolare momento di una vera e propria fenomenologia della creazione del personaggio.

Un’altra occasione felice, offerta dalle prove quotidiane del monologo di Donna Elvira nel quarto atto del Don Giovanni di Molière, consiste nell’opportunità di assistere ad una relazione maieutica che si trasforma in scambio dialettico, perché il personaggio è per entrambi un territorio sconosciuto nel quale si avventurano spinti dalla necessità ossessiva della scoperta.

Una produzione Teatri Uniti, Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa.

Approfondimento

28 Feb 2017 - 5 Mar 2017

UNA GIORNATA PARTICOLARE

Firenze / Teatro della Pergola

Una giornata particolare per il teatro. Il capolavoro cinematografico di Ettore Scola, con Marcello Mastroianni e Sophia Loren, arriva sul palcoscenico con Giulio Scarpati, che interpreta Gabriele, ex annunciatore dell’EIAR pronto al confino perché omosessuale, e Valeria Solarino nei panni di Antonietta, madre di sei figli, sposata a un impiegato statale fervente fascista.

Fuori la storia arriva solo attraverso l’eco della radio che trasmette la cronaca dell’incontro a Roma tra Mussolini e Hitler. In casa, due storie personali, in una giornata particolare, per le parole, certo, ma anche per cose molto più piccole, gli sguardi, i gesti, di scontro e comprensione.

Lo spettacolo è dedicato al Maestro Ettore Scola, grande regista e sceneggiatore.

Una produzione Compagnia Gli Ipocriti.

Approfondimento

7 Mar 2017 - 12 Mar 2017

QUELLO CHE NON HO

Firenze / Teatro della Pergola

Quello che non ho è un affresco che, utilizzando la forma del teatro canzone, cerca di interrogarsi sulla nostra epoca, in precario equilibrio tra ansia del presente e speranza nel futuro. Ispirazione principale di questo percorso intrapreso da Neri Marcorè, diretto da Giorgio Gallione, sono le canzoni di Fabrizio De Andrè, suonate e cantate dal vivo con l’aiuto tre chitarristi/cantanti.

Le storie emblematiche di De Andrè, quasi parabole del presente, nuove utopie di civile indignazione, s’incrociano con le visioni lucide e beffarde di Pier Paolo Pasolini, che raccontano di una “nuova orrenda preistoria”, che sta minando politicamente ed eticamente la società contemporanea.

Una produzione Teatro dell’Archivolto.

Approfondimento

14 Mar 2017 - 19 Mar 2017

LOCANDIERA B&B

Firenze / Teatro della Pergola

Sul finire del 1752, quasi al termine della collaborazione con il veneziano Teatro Sant’Angelo e con la compagnia del capocomico Girolamo Medebach, Carlo Goldoni compone il suo testo più celebre, La Locandiera.

La commedia arriva ora sulle scene nella riscrittura contemporanea di Edoardo Erba dove il denaro è il leitmotiv che anima l’intera vicenda, l’ossessione e il tormento dei caratteri rappresentati. Laura Morante è la protagonista, Mira, per la regia di Roberto Andò.

Una produzione Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo, Fondazione Teatro della Toscana.

Approfondimento

14 Mar 2017 - 19 Mar 2017

MALEDETTI TOSKANI

Firenze / Teatro Niccolini

Dal Burchiello a Lorenzo Il Magnifico, la Firenze del ‘400

Maledetti Toskani è animato dai testi di due poeti che con le loro vite hanno coperto tutto l’arco del 1400: il Burchiello è nato nel 1404 e morto nel 1449, Lorenzo il Magnifico è nato nel 1449 ed è morto nel 1492.

Il comico guazzabuglio di versi pienamente popolari creati dal Burchiello (anche Leonardo ne aveva una copia nella sua cassa di libri e il critico De Robertis arriva a parlare di pop art del tempo) ebbero immensa fortuna, come del resto anche le rime della accaldata e fragrante Nencia del Magnifico insieme all’allegria dei suoi canti carnascialeschi.

Tutto questo serve a Marco Messeri per costruire, dal tanto celebrato Rinascimento italiano, un esilarante parallelo coi fatti e misfatti a noi contemporanei, avvalendosi della sua scatenata arguzia e appoggiandosi a un’allegra e solida impalcatura musicale.

Una produzione Gitiesse Artisti Riuniti.

Approfondimento

21 Mar 2017 - 22 Mar 2017

MUMBLE MUMBLE…

Firenze / Pergola - Il Saloncino

Ovvero confessioni di un orfano d’arte

Un racconto ironico, dissacrante, intimo, coraggioso: una tragicomica confessione di un orfano d’arte. La narrazione divertente di due funerali… e mezzo.

Emanuele Salce, con l’ironia e la verve che lo caratterizzano, è il narratore di tre morti: quella di suo padre naturale, il regista Luciano Salce, quella del secondo marito di sua madre e suo padre adottivo, Vittorio Gassman e, infine, quella metaforica: la sua.

Una produzione Altra Scena.

Approfondimento

24 Mar 2017 - 30 Apr 2017

CIAO

In Tournée

PRIMA NAZIONALE

Ciao è il racconto di un dialogo impossibile, dell’incontro fantastico tra un padre, morto giovane negli anni Cinquanta, e un figlio, ormai sessantenne, che lo ha sempre cercato.

Il padre è Vittorio e il figlio è Walter Veltroni. Ma i due protagonisti potrebbero essere ogni padre e ogni figlio di questo Paese meraviglioso e dannato.

Dal libro omonimo, Piero Maccarinelli dirige Massimo Ghini e Francesco Bonomo in una pièce sull’assenza, sul bisogno di relazione, sulla dolorosa bellezza della ricerca delle radici della propria vita.

Una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Approfondimento

24 Mar 2017 - 2 Apr 2017

CIAO

Firenze / Teatro della Pergola

PRIMA NAZIONALE

Ciao è il racconto di un dialogo impossibile, dell’incontro fantastico tra un padre, morto giovane negli anni Cinquanta, e un figlio, ormai sessantenne, che lo ha sempre cercato.

Il padre è Vittorio e il figlio è Walter Veltroni. Ma i due protagonisti potrebbero essere ogni padre e ogni figlio di questo Paese meraviglioso e dannato.

Dal libro omonimo, Piero Maccarinelli dirige Massimo Ghini e Francesco Bonomo in una pièce sull’assenza, sul bisogno di relazione, sulla dolorosa bellezza della ricerca delle radici della propria vita.

Una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Approfondimento

27 Mar 2017

Giornata Mondiale del Teatro – Open day Centro Studi

Firenze / Teatro della Pergola

In occasione della Giornata Mondiale del Teatro il Centro Studi della Fondazione Teatro della Toscana organizza una serie di iniziative aperte al pubblico per far conoscere le diverse anime del settore che si occupa della tutela e valorizzazione della memoria della Pergola e dei teatri afferenti alla Fondazione. Sarà anche l’occasione per approfondire le attività organizzate per l’educazione e la formazione del pubblico, in particolare quello giovane, con modalità innovative, anche attraverso l’uso delle nuove tecnologie. Tra le attività verrà infatti presentato al pubblico la prima parte del progetto di digitalizzazione dell’archivio storico del Teatro della Pergola, che consentirà a studiosi e appassionati di esplorare online gli spettacoli andati in scena sul palcoscenico fiorentino dal 1942 a oggi.

Approfondimento

28 Mar 2017 - 29 Mar 2017

L’ALLEGRA VEDOVA

Firenze / Teatro Niccolini

Cafè chantant

In uno spazio essenziale, accompagnata da un prezioso ensemble strumentale, un quartetto composto da chitarra, fisarmonica, flauto traverso e contrabbasso, Maddalena Crippa, nella doppia veste di narratrice e cantante, racconta la storia e interpreta le canzoni de La Vedova Allegra, evocando con leggerezza e divertimento le atmosfere dei cabaret berlinesi e dei cafè chantant parigini.

Alternando le parti recitate, frammenti di dialoghi e monologhi tradotti dal libretto originale di Victor Léon/Léon Stein, alle parti cantate, arie e duetti, l’attrice si sdoppia e dà voce e carattere sia ad Anna Glavari che al principe Danilo.

Una produzione Parmaconcerti in collaborazione con Compagnia Umberto Orsini.

Approfondimento

4 Apr 2017 - 7 Apr 2017

STORIA DEL SOLDATO

Firenze / Teatro Niccolini

Nel centenario della prima guerra mondiale e della creazione dell’Histoire du soldat

PRIMA NAZIONALE

Storia del soldato di Igor Stravinsky, regia e ideazione del progetto di Maddalena Maggi, racconta di un soldato che marcia incessantemente e incontra il Diavolo, la perdita della sua identità, la ricchezza, l’illusione dell’amore. Una storia universale, che riguarda tutti i militari e tutti gli uomini provati da un fato avverso, con suoni che appartengono a una memoria primordiale, una partitura di inequivocabile ispirazione colta e occidentale.

Paolo Mieli introduce, contestualizzando storicamente la nascita di un’opera che seppur scritta cento anni fa conserva una morale e dei sentimenti ancora oggi tragicamente attuali. Iaia Forte interpreta il narratore-diavolo, Guido Targetti è il soldato, la direzione musicale è del Maestro Mario Tronco che dirige dal vivo L’Orchestra di Piazza Vittorio.

Una produzione Fondazione Teatro della Toscana, con il sostegno di Banca Intesa Sanpaolo e il patrocinio del Ministero della Difesa, nel centenario della Prima Guerra Mondiale e della creazione della Histoire du soldat, l’opera da camera composta da Igor Stravinsky nel 1918 su libretto di Charles-Ferdinand Ramuz.

Approfondimento

7 Apr 2017 - 13 Apr 2017

ISTRUZIONI PER NON MORIRE IN PACE

Firenze / Teatro della Pergola

1.PATRIMONI | 2.RIVOLUZIONI | 3.TEATRO

Istruzioni per non morire in pace sono tre capitoli, tre sguardi del tutto autonomi sullo stralunato mondo della belle époque. Un esagitato caravanserraglio di ‘sonnambuli’, che mentre sognano le ‘magnifiche sorti e progressive’ mettono a punto il più spaventoso tra gli ordigni di distruzione, la Grande Guerra.

Nell’ambito del progetto Carissimi Padri… Almanacchi della “Grande Pace” (1900-1915) dedicato a rievocare, attraverso le parole degli scrittori e le note dei musicisti dell’epoca, quelle illusioni e quei miti che un secolo fa portarono l’uomo europeo, folle e incosciente, dentro al baratro della ‘inutile strage’.

Una produzione ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione – Fondazione Teatro della Toscana.

Dettaglio spettacoli

7 aprile 2017 Istruzioni per non morire in pace – 1.Patrimoni
8 aprile 2017 Istruzioni per non morire in pace – 2.Rivoluzioni
9 aprile 2017 Istruzioni per non morire in pace – 3.Teatro
11 aprile 2017 Istruzioni per non morire in pace – 1.Patrimoni
12 aprile 2017 Istruzioni per non morire in pace – 2.Rivoluzioni
13 aprile 2017 Istruzioni per non morire in pace – 3.Teatro
Approfondimento

18 Apr 2017 - 23 Apr 2017

MEDEA

Firenze / Teatro della Pergola

Dopo i successi al Teatro Romano di Fiesole e al Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci, Medea con la regia di Gabriele Lavia arriva alla Pergola.

Un lavoro che scava nell’animo umano e nei grandi interrogativi della vita: Federica Di Martino è Medea. Una Medea della diversità e dell’istinto attraversati da folgoranti visioni tragiche, sullo sfondo di una rilettura dove a emergere è la modernità della potenza passionale e devastatrice della protagonista. “È un testo sconvolgente”, afferma Lavia, “di una bellezza e di una contemporaneità commoventi”.

Una produzione Fondazione Teatro della Toscana – Teatro Stabile di Napoli.

Approfondimento

28 Gen 2017

L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA

Pontedera, Teatro Era

Una prova d’attore per un atto unico di Pirandello: Dario Marconcini è in scena con uno dei suoi storici cavalli di battaglia, L’uomo dal fiore in bocca. È il dramma pirandelliano dell’uomo di fronte alla morte annunciata, che guarda con estrema lucidità alle preziose e ultime sensazioni.
Nella solitudine sembra raggiungere piena consapevolezza della sua esistenza, così da godersi, seppur con una nota d’amarezza, l’irrepetibile esperienza degli attimi.

Approfondimento

28 Gen 2017 - 29 Gen 2017

L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA … E NON SOLO

Pontedera, Teatro Era

L’uomo dal fiore in bocca di Pirandello è la scena maestra dell’incomunicabilità, della solitudine che si aggrappa alla banalità dei particolari più piccoli e insignificanti del quotidiano per cercare di rintracciare una superiorità della vita sulla morte.

Gabriele Lavia con Michele Demaria e Barbara Alesse prova a trattenere quella vita un altro po’, prima della fine.

Dopo Sei personaggi in cerca d’autore, passando per Vita di Galileo di Brecht, Lavia torna al drammaturgo agrigentino che più di ogni altro ha segnato la cultura, e di conseguenza il teatro, del nostro tempo. Il denominatore comune è l’uomo, consapevole del proprio genio, ma anche delle proprie paure e del bisogno di esorcizzarle dietro una qualche forma di maschera, imposta dagli altri e infine accettata, per quieto sopravvivere. Tra l’essere e l’apparire.

Una produzione Fondazione Teatro della Toscana e Teatro Stabile di Genova.

Approfondimento

3 Feb 2017 - 4 Feb 2017

METAMORFOSI

Pontedera, Teatro Era

Al Teatro Era un focus con Roberto Latini, il Premio Ubu 2014 come Miglior Attore e Premio della Critica 2015.
Il regista adatta e porta in scena Le Metamorfosi di Ovidio, un punto di riferimento prezioso per la cultura moderna e contemporanea. Con un processo creativo immaginifico e surreale Latini sceglie di lavorare sull’attrazione, non sull’astrazione, dando vita a uno spettacolo senza regole, mutevole.
Il concetto di Metamorfosi diventa spunto per una continua trasformazione, per indagare sulla possibilità dell’indefinibile, sulla precarietà stessa del percorso creativo e i suoi processi.

Approfondimento

5 Feb 2017

AMLETO + DIE FORTINBRASMASCHINE

Pontedera, Teatro Era

Roberto Latini presenta il nuovo lavoro e si ispira liberamente a Hamletmachine di Heiner Müller e torna alle origini dell’opera traendo ispirazione dall’Amleto di Shakespeare.
Di Heiner Müller conserva la struttura, la divisione per capitoli o ambienti e componiamo un meccanismo, un dispositivo scenico, una giostrina su cui far salire tragedia e commedia insieme.
Come indica lo stesso titolo Amleto + Die Fortinbrasmaschine, il nuovo lavoro del Premio Ubu 2014, è una riscrittura originale, metateatrale alla “Fortebraccio”.
Una produzione Fortebraccio Teatro, L’arboreto / Teatro Dimora di Mondaino – ATER / Associazione Teatrale Emilia Romagna.

Approfondimento

17 Feb 2017

TRE STUDI PER UNA CROCIFISSIONE

Pontedera, Teatro Era

Danio Manfredini, maestro della scena contemporanea, vincitore nel corso della sua carriera di quattro premi Ubu, torna al Teatro Era con un focus a lui dedicato.
In Tre studi per una crocifissione trae spunto dal pittore maledetto Francis Bacon. In scena prendono vita i dipinti grotteschi di tre mondi borderline, la vita di un paziente psichiatrico, di un transessuale e di un immigrato.
I personaggi mostrano nell’evidenza del loro dolore, nell’impossibilità di nasconderne i segni, nella loro disperata euforia, le ferite nascoste dell’esistenza.
Una produzione La Corte Ospitale.

Approfondimento

19 Feb 2017

CINEMA CIELO

Pontedera, Teatro Era

Danio Manfredini presenta Cinema Cielo, uno spettacolo frutto di un lungo lavoro di ricerca, che nel 2004 gli è valso il Premio Ubu per la miglior regia.
Liberamente ispirato a Genet, Manfredini realizza una partitura sonora per quadri e la intreccia con la vita del Cinema Cielo, un cinema a luci rosse che è realmente esistito a Milano. Lo spettacolo è ispirato a questo luogo, mette una lente d’ingrandimento su un’umanità per la quale il sesso è bisogno, evasione, merce, ossessione e voglia di compagnia e fantasma d’amore.
Lo spettacolo vive dell’incontro di due mondi che si appartengono, indissolubilmente legati e le ombre che abitano il Cinema Cielo fanno riemergere le ombre e il mondo di Genet.
Una produzione ERT / Emilia Romagna Teatro Fondazione – Festival Santarcangelo dei Teatri.

Approfondimento

25 Feb 2017 - 26 Feb 2017

SORELLE MATERASSI

Pontedera, Teatro Era

Un dramma familiare a tinte ironiche e dall’intrinseca assurdità.

Le Sorelle Materassi di Aldo Palazzeschi mostra come l’ingenuità caricaturale e la repressione delle passioni siano la causa della propria rovina.

Dirette da Geppy Gleijeses, Lucia Poli, Milena Vukotic, Marilù Prati sono le tre sorelle Materassi, tra pathos e ironia, grottesco e pietà, il gusto satirico del Pinocchio di Collodi e del Decameron di Boccaccio, che viene ripreso proprio per la sua carica narrativa, che celebra i valori terreni dell’Amore, del Caso, della Natura.

Una produzione Gitiesse Artisti Riuniti.

Approfondimento

3 Mar 2017 - 12 Mar 2017

IL NULLAFACENTE

Pontedera, Teatro Era

In un tempo che richiede presenza, prestanza, efficienza, ritmo, lavoro, programmazione, Michele Santeramo racconta uno che non fa niente. Con metodo, applicazione, pazienza, determinazione.

Il nuovo lavoro con la regia di Roberto Bacci si concentra su quella felicità che cerchiamo altrove, e questo altrove non esiste fino a quando non lo guardiamo. E se esiste, quando lo guardiamo, esiste solo nei nostri occhi, nella nostra percezione. Cosa, ogni giorno, non dobbiamo fare, per stare bene? In scena Michele Cipriani, Savino Paparella, Silvia Pasello, Francesco Puleo, Tazio Torrini.

Una produzione Fondazione Teatro della Toscana

Approfondimento

4 Mar 2017 - 5 Mar 2017

TEATRO DEL PORTO

Pontedera, Teatro Era

Dopo il successo di Viviani Varietà, Massimo Ranieri e Maurizio Scaparro affrontano ancora una volta il grande drammaturgo Raffaele Viviani.

Una produzione Compagnia Gli Ipocriti.

Approfondimento

31 Gen 2017 - 5 Feb 2017

TRUMAN CAPOTE | QUESTA COSA CHIAMATA AMORE

Scandicci / Teatro Studio Mila Pieralli

Truman Capote rivive a teatro. Gianluca Ferrato inscena l’autore di A sangue freddo, di cui lo scorso anno sono ricorsi i 50 anni dalla prima pubblicazione, in Truman Capote. Questa cosa chiamata amore.

Un monologo da e su uno dei più grandi scrittori americani del ‘900, in uno spazio teatrale mutevole e leggero, una pelle prismatica di camaleonte pronto alla trasformazione, com’era la lucentezza della prosa di Truman Capote.

Una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Approfondimento

31 Gen 2017 - 9 Apr 2017

TRUMAN CAPOTE | QUESTA COSA CHIAMATA AMORE

In Tournée

Truman Capote rivive a teatro. Gianluca Ferrato inscena l’autore di A sangue freddo, di cui lo scorso anno sono ricorsi i 50 anni dalla prima pubblicazione, in Truman Capote. Questa cosa chiamata amore.

Un monologo da e su uno dei più grandi scrittori americani del ‘900, in uno spazio teatrale mutevole e leggero, una pelle prismatica di camaleonte pronto alla trasformazione, com’era la lucentezza della prosa di Truman Capote.

Una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Approfondimento

10 Feb 2017 - 11 Feb 2017

L’UOMO NEL DILUVIO

Scandicci / Teatro Studio Mila Pieralli

Lo spettacolo si confronta con lo spettatore su un’urgenza generazionale, sociale, del presente allargato, della società e del Paese in cui ci hanno costretto a vivere. In un momento in cui la parola emigrazione è così tragica e reale, tra la forma monologo e altri codici (video, relazione con il pubblico) assistiamo a un’impresa nella soggettiva di Valerio Malorni.

Una produzione Blue Desk.

Approfondimento

17 Feb 2017 - 18 Feb 2017

HITCHCOCK

Scandicci / Teatro Studio Mila Pieralli

A love story

Due giovani attori si incontrano durante il provino per uno spettacolo teatrale dedicato alla filmografia del maestro del brivido, Alfred Hitchcock.

Le fitte trame dei film si intrecciano con la vita privata dei due protagonisti, Anna Favella e Massimo Odierna, in un divertente alternarsi tra finzione e realtà.

Una produzione Progetto Goldstein.

Approfondimento

21 Feb 2017, 21 Mar 2017, 11 Apr 2017

…SCUSA AMERI…

Scandicci / Teatro Studio Mila Pieralli

Il Museo della Fiorentina propone il ricordo della mitica stagione viola 1981/82. Scusa Ameri. Storia di un sogno strappato è il titolo di un ciclo di trasmissioni radiofoniche in diretta dal teatro scandiccese e uno spettacolo per narrare la storia e celebrare il trentacinquesimo anniversario della stagione 1981/82, quella del “terzo scudetto” viola sfumato all’ultima giornata.

La diretta delle serate sarà trasmessa integralmente sulle frequenze di Radio Toscana.

Il percorso si concluderà con uno spettacolo teatrale ricco di ospiti e sorprese in programma il 19 Maggio 2017.

Ingresso libero 

Per informazioni: info@macf.it

Approfondimento

24 Feb 2017 - 25 Feb 2017

LOURDES

Scandicci / Teatro Studio Mila Pieralli

Dall’omonimo romanzo d’esordio di Rosa Matteucci (Adelphi), Lourdes dà vita a un divertente carnevale di personaggi, ciascuno con le proprie aspettative e speranze, tutti in viaggio verso Lourdes, tutti in attesa di un miracolo. Andrea Cosentino è Maria Angulema, che ha deciso di intraprendere quel lungo viaggio in treno come volontaria dama di carità, per chiedere alla Madonna spiegazioni sulla morte improvvisa del padre.

Una produzione CapoTrave/Kilowatt e Pierfrancesco Pisani/Infinito srl, con il sostegno di Regione Toscana – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Federgat/I Teatri del Sacro.

Approfondimento

Estate all’Acciaiolo

Estate al Bargello

Teatro Studio

Via Gaetano Donizetti, 58
Scandicci (FI)
Tel. 055.7351023
Dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle ore 18.00
teatrostudio@teatrodellatoscana.it

Biglietteria di prevendita
Teatro della Pergola | Via della Pergola, 30 – Firenze
Da lunedì a sabato dalle 9.30 alle 18.30. Domenica riposo.
Tel. 055.0763333
biglietteria@teatrodellapergola.com

Il Saloncino

Come arrivare

Parco Jerzy Grotowski – Via indipendenza 56025 – Pontedera (PI)
tel. +39 0587 55720/57034 – fax +39 0587 213631
info@centroperlaricercateatrale.it

IN TRENO
Linea FIRENZE PISA.
Fermata PONTEDERA – CASCIANA TERME.
Dalla STAZIONE al TEATRO ERA: Bus CPT LINEA 1
Dal TEATRO ERA alla STAZIONE: BUS CPT LINEA 3

IN AUTO
Da Pisa e da Firenze
Prendere la S.G.C. FI-PI-LI.
Uscire a PONTEDERA (attenzione non uscire a PONTEDERA PONSACCO).
Alla rotatoria prendere la 1° uscita, continuare su Viale Asia, alla rotatoria seguente prendere la 3° uscita e proseguire su Via Tosco Romagnola per 700m circa, quindi svoltare a sinistra in via del Gelso (il TEATRO ERA è alla destra del Centro Commerciale PANORAMA).

Come arrivare

Il teatro può essere raggiunto:
IN AUTOBUS: linee 14 e 23 (fermata S.Egidio), linea 6 (fermata Colonna), e tutte le altre linee che transitano da Piazza S.Marco (circa 5 minuti a piedi dal Teatro)
IN TAXI: il nostro personale vi aiuterà nel reperimento di una vettura al termine delle rappresentazioni.
IN AUTO: suggeriamo di utilizzare i parcheggi Ghiberti e Beccaria, che distano circa 10 min. a piedi dal Teatro. Consigliamo di non cercare di stazionare con l’auto nel perimetro ZTL in quanto la sosta è vietata praticamente ovunque.
IN MOTO O SCOOTER: disponibili parcheggi in via S.Egidio e via Bufalini.

via della Pergola 12/32 – 50121 Firenze
Centralino +39 055.22641 – Biglietteria +39 055.0763333
biglietteria@teatrodellapergola.com

Teatro della Toscana

tdtoscana

Benvenuti nel sito Teatro della Toscana.

Pergola Card

Pergola Card è la “chiave” che apre tutte le porte del teatro senza fatica. Dotata di codice a barre, può essere caricata con denaro o biglietti di spettacoli della stagione 2015/2016. È ideale per chi vuol fare un regalo, ma anche per l’abbonato che non desidera portare con sé tanti biglietti. Può essere ricaricata un numero infinito di volte e, una volta esaurito il primo credito, dà diritto allo sconto del 10% su tutti gli acquisti successivi, oltre ad una serie di altre promozioni speciali.

Teatro Era

teatro-era

A partire dalla seconda metà degli anni Settanta, Pontedera, cittadina in provincia di Pisa, è divenuta una di quelle paradossali capitali del teatro che punteggiano il secondo Novecento, situate in periferia eppure centrali. Una storia che nasce da un piccolo gruppo di dilettanti ispirati dal Living Theatre di Julian Beck e Judith Malina.
Un teatro dapprincipio necessario a pochi, fatto in casa, povero e megalomane, ma pensato in grande; isolato, all’inizio, nella sua stessa città, ma intraprendente per i legami con teatri lontani (primo fra tutti l’Odin Teatret di Eugenio Barba e successivamente il Teatr Laboratorium di Jerzy Grotowski).

Teatro della Pergola

Il Teatro della Pergola si trova nel cuore del centro storico di Firenze, a due passi da piazza del Duomo.
In occasione degli spettacoli della stagione di prosa nei giorni feriali (da martedì a sabato) è disponibile un servizio gratuito di parcheggio e navetta andata e ritorno nel viale Segni: si può lasciare l’auto, raggiungere il teatro col minibus e tornare una volta finito lo spettacolo. Dopo il termine della rappresentazione il minibus circolerà fino ad esaurimento degli spettatori in attesa.

teatro-pergola